Progetto “Servizio di erogazione prestazioni socioassistenziali in favore di degenti e di assistiti diversamente abili”

Progetto “Servizio di erogazione prestazioni socioassistenziali in favore di degenti e di assistiti diversamente abili”

Anno 2007

Progetto”Servizio di erogazione prestazioni socioassistenziali  in favore di degenti e di assistiti diversamente abili”

Limitatamente ad un anno temporale, e solo per attività specifiche presso il Centro Diurno Alzheiemer e nell’accompaganmento di alcuni percorsi presso le altre strutture dell’ASL Avellino 2,  l’AIMA ha partecipato in partenariato con la Gesco a tale progetto. Ad integrazione delle attività ordinarie già garantite nelle strutture individuate (Presidio Ospedaliero di Solofra, Centro Australia,Centro Diurno Alzheimer) lo scopo è quello di realizzare l’impianto progettuale per la realizzazione di :

 1.      Un percorso di umanizzazione e continuità assistenziale

2.      Protocollo Riabilitativo per Pazienti con Alzheimer, Demenze e Disturbi Cognitivi

Progetto “Enea ed Anchise”

Progetto “Enea ed Anchise”

Anno 2006 

Progetto Enea ed Anchise

…..Quello che tu sei  io ero …..quello che io sono  tu sarai

L’AIMA, nel 2004 viene commissionata, insieme ad altri Partner, dall’ECO.FORM.IT un organismo di formazione accreditato con la Regione, per la progettazione, coordinamento, docenze, tutoraggio valutazione e monitoraggio, diffusione e pubblicizzazione di un progetto nell’ambito della MISURA 3.8 del POR Campania 2000-2006.

Nasce così “Enea ed Anchise” 

L’ipotesi del progetto è che un percorso formativo quale sostegno alla genitorialità può contribuire  ad attuare processi di cambiamento e miglioramento nell’ambito di un positivo rapporto intergenerazionale.

Corso di Formazione Regionale Caregiver Alzheimer

Corso di Formazione Regionale Caregiver Alzheimer

 Seconda Edizione – Primo Corso specifico in Italia

       Decreto Dirigenziale n. 216 del 22/03/2011 e s.m.i

Il “Caregiver Alzheimer” è un operatore che possiede una preparazione multidisciplinare che rende inscindibile il sapere scientifico da quello umanistico.

È in grado di gestire in maniera specifica le varie problematiche correlate alla Malattia d’Alzheimer a livello domiciliare o presso strutture residenziali e/o semiresidenziali.