Il modello di cura

Modello “AIMA… AMIAMOCI”

 Ascolto, Accoglienza, Accompagnamento

 Assistenza, Amore

Un Modello assistenziale innovativo nei confronti della Persona Fragile, della Famiglia e del caregiver

a cura di Caterina Musella 

Dal 2000……ad oggi

AIMA Napoli Onlus, fin dalla sua nascita, ha attivato, nell’ambito di un percorso di Umanizzazione e continuità assistenziale, il Progetto AIMA…Amiamoci fondato sull’attivazione di un modello biopsicosociale centrato sulla Persona e condiviso, nel 2003, da un network di esperti internazionali, venuti per la prima volta in Italia.

Il progetto vide nel suo avvio e per la fase relativa ad un protocollo riabilitativo specifico per le Persone con Alzheimer, la collaborazione di alcuni partner quali il Coordinamento di Riabilitazione dell’ASL Napoli 1, l’ASL Avellino 2, la Società VQR e alcuni Centri di Riabilitazione quali il CRN ed il Giffas di Napoli, successivamente per un percorso di accoglienza, diagnosi e accompagnamento l’AIMA si è avvalsa della collaborazione del Servizio di Umanizzazione dell’ASL Napoli 1 e dell’U.O.C. di Neurologia e Stroke dell’ex  P.O. CTO.

Attraverso tale Progetto ci si prende cura, durante tutte le fasi della Malattia, della Persona e della sua Famiglia, per la tutela della Persona ed il sostegno alla Famiglia nella gestione di cura, attraverso un approccio umanistico che tenga conto di forme assistenziali innovative di tipo umanistico quali la terapia narrativa, laboratori emozionali, di musicArteterapia, di stimolazione cognitiva,  la pet-therapy e tutte quelle iniziative che favoriscono la socializzazione e la domiciliarità nello stesso tempo, con l’obiettivo generale di:

Migliorare la loro qualità di vita nel rispetto delle loro volontà ed esigenze

Per saperne di più clicca qui